Mercoledý, 17 Ottobre 2018
FAQ e Guide Contatti 10 Utenti Attualmente OnLine 

ULTIME NEWS: Nuovissimo panel di sondaggi online: NiceQuest. Rispondi ai sondaggi e guadagni!
[vai alla recensione completa]
Ritorna alla HomePage
L'unico sito dove a guadagnare sei TU!

SONDAGGI REMUNERATI, al momento il miglior metodo di guadagno. Con i sondaggi retribuiti guadagni denaro... [continua]
  Sondaggi e...   Navigare   Faq e Guide   Pagamenti   Forum  
Prenotazione Link - Downline Builder - Tour Guidato - Area Download e Utility - Pagamenti Ricevuti - Ultime dal Forum
Guida ai siti PaidToRead - Capitolo 7

Questa Ŕ una guida alle PTR (Paid to Read) che Ŕ stata compilata pensando a quelle che potrebbero essere le domande e i dubbi che ti possono sorgere. Questi elencati sotto sono i capitoli che compongono la guida:

1.  Che cos'è il PaidToRead (PTR) e cosa considerare prima di aderire
2.  Iscriversi ad un sito PaidToRead
3.  Ricevere eMail
4.  Altri sistemi per guadagnare da un sito PTR
5.  I guadagni dai referral
6.  Il payout
7.  I "cheater"
8.  Advertising e redemption
9.  Motori di ricerca e Search eMails
10. Il Paid-To-Promote (PTP)
11. Proteggere il tuo account
12. PTR "ads only"
13. I turing number
14. Errori da non commettere
15. Consigli per la pubblicità
16. Sistemi di pagamento online
17. Cosa è un proxy
18. Browsers e sicurezza del PC
19. Site InBox e account POP3
20. Database GeoIP
21. Banner impression
22. Conclusioni

Capitolo 7 - I cheater

Gli iscritti di una ptr possono essere considerati “cheaters” ovvero truffatori (imbroglioni o bari) per varie ragioni:

  • coloro che creano account multipli pur sapendo che il sito accetta una sola iscrizione per IP;
  • coloro che usano i “click bots” (programmi che gestiscono da se i click senza bisogno di intervento manuale dell’utente);
  • coloro che cliccano sui link “trappola”, i cosiddetti “cheat links”, dei link che servono appunto per verificare che l’iscritto stia attento a ciò che gli si invia.

I cheat link possono avere effetti diversi nei vari programmi:

  1. alcuni programmi cancellano l’iscritto subito al primo cheat link cliccato;
  2. alcuni altri più tolleranti cancellano l’iscrizione al secondo o terzo o successivo cheat link cliccato;
  3. altri sono ancora più permissivi nel senso che non cancellano l’iscrizione dell’associato se costui non supera un limite prestabilito in un arco temporale (per esempio non più di tre cheat link cliccati nell’arco di un mese);
  4. alcuni programmi detraggono una certa quantità di denaro a coloro che cliccano su cheat link pur non cancellandone l’iscrizione;
  5. altri ancora inizialmente detraggono una certa quantità di denaro a coloro che cliccano cheat link ma al persistere di click errati cancellano l’iscrizione dell’utente.

Tutte queste pratiche variano da programma a programma e sono a discrezione del webmaster. Quando in una email viene inserito un cheat link, solitamente l’iscritto viene avvisato sia nell’oggetto della email che direttamente nel testo ivi contenuto, anche usando caratteri ben evidenti o in STAMPATELLO. Per esempio troverà frasi tipo:
“please skip this email” (evita questa email)
“this is one of those email..” (questa è una di quelle email....)
Nel testo dell’email potrà trovare frasi tipo:
”DO NOT CLICK THE LINK BELOW” e altre simili in modo tale da mettere in guardia l’utente dal cliccare ciò che non deve. Di fatto si fa questo per verificare che l’utente stia prestando attenzione a ciò che gli si spedisce (l'utente è infatti pagato per leggere, da qui l'acronimo PaidToRead) o che non stia usando un click bot. Coloro che non leggono le raccomandazioni e cliccano sui cheat link vengono considerati "blind clickers" o "bot user" e vanno incontro alle conseguenze stabilite dal regolamento del programma.

Esistono due tipi diversi di cheat link:
Cheat link visibili: l ’utente li vede e se vi clicca sopra una delle conseguenze appena citate sopra si applicherà.
Cheat link invisibili: sono invisibili per coloro che cliccano onestamente. Appariranno invece a coloro che utilizzano “cheat bots”.

A volte capita  anche ai cliccatori onesti di cliccare accidentalmente su dei cheat link, succede a tutti anche se poi rimane l’amaro in bocca per molto tempo. La miglior cosa da fare quando succede è spedire una email di scuse al webmaster e cercare in seguito di prestare una maggior attenzione a cosa si clicca. A volte capita che alcuni scrivano email accampando scuse assurde. Ricorda che l’onestà è la prassi che paga sempre di più.

Cliccare accidentalmente su un cheat link non fa di te un “cheater”, ma se ti capita di cliccare un cheat link in un programma con un regolamento rigido, il webmaster cancellerà la tua iscrizione, anche se è consigliabile provare a spedire un'educata email di scuse sincere. Dipenderà poi dal webmaster permetterti di restare nel programma o no.

Alcuni webmaster usano questa regola restrittiva proprio per tenere alla larga i cheaters. Comunque molti altri programmi hanno una prassi molto piu’ tollerante come detto sopra. Generalmente i webmaster tengono d’occhio coloro che ripetutamente cliccano sui cheat link e che quindi dimostrano:
- di non conoscere l’inglese;
- di usare cheat bots;
- oppure ancora di  non prestare attenzione a cosa hanno accettato quando si sono iscritti al programma (PTR- Paid to Read…Pagato per leggere!!).

 

Guida tradotta da gilbebiz dall'originale Complete Guide To PTR presente sul GetPaidForum. Ultima modifica il 13/12/2007.

 
 Link consigliati  Sondaggi pagati | RicaricaCell
FAQ e Guide Contatti - Disclaimer - Segnala errore/i - Siti amici - Linkaci
Ricarica Gratis Cellulare IoGuadagno.it è contrario alle strutture MLM e piramidali!

 

Le informazioni riportate in questo sito hanno solo valore conoscitivo.
IoGuadagno.it declina qualsiasi responsabilità per la loro eventuale difformità.
Copyright 2001-2007 Maione Antonio - Tutti i diritti sono riservati.
Contenuti, immagini e struttura di questo sito sono tutelati dalla legge sul diritto d'autore.
E' vietata la riproduzione, anche parziale, senza il consenso dell'autore.

Eventuali nomi e marchi esposti su questo sito appartengono ai legittimi proprietari.
Sito compatibile con tutti i principali browser. Risoluzione minima consigliata 800 x 600.

checking site service