Giovedý, 19 Luglio 2018
FAQ e Guide Contatti 26 Utenti Attualmente OnLine 

ULTIME NEWS: Nuovissimo panel di sondaggi online: NiceQuest. Rispondi ai sondaggi e guadagni!
[vai alla recensione completa]
Ritorna alla HomePage
L'unico sito dove a guadagnare sei TU!

SONDAGGI REMUNERATI, al momento il miglior metodo di guadagno. Con i sondaggi retribuiti guadagni denaro... [continua]
  Sondaggi e...   Navigare   Faq e Guide   Pagamenti   Forum  
Prenotazione Link - Downline Builder - Tour Guidato - Area Download e Utility - Pagamenti Ricevuti - Ultime dal Forum
Guida ai siti PaidToRead - Capitolo 17

Questa Ŕ una guida alle PTR (Paid to Read) che Ŕ stata compilata pensando a quelle che potrebbero essere le domande e i dubbi che ti possono sorgere. Questi elencati sotto sono i capitoli che compongono la guida:

1.  Che cos'è il PaidToRead (PTR) e cosa considerare prima di aderire
2.  Iscriversi ad un sito PaidToRead
3.  Ricevere eMail
4.  Altri sistemi per guadagnare da un sito PTR
5.  I guadagni dai referral
6.  Il payout
7.  I "cheater"
8.  Advertising e redemption
9.  Motori di ricerca e Search eMails
10. Il Paid-To-Promote (PTP)
11. Proteggere il tuo account
12. PTR "ads only"
13. I turing number
14. Errori da non commettere
15. Consigli per la pubblicità
16. Sistemi di pagamento online
17. Cosa è un proxy
18. Browsers e sicurezza del PC
19. Site InBox e account POP3
20. Database GeoIP
21. Banner impression
22. Conclusioni

Capitolo 17 - Cosa è un proxy

Un server proxy di fatto non è altro che un PC che si trova tra te e la rete. Questo permette a una rete di PC di connettersi ad Internet da un unico punto centrale e può essere usato per vari propositi. Ci sono tipi differenti di proxy. Non esploreremo questo settore nei dettagli ma ci limiteremo a definire i due tipi principali di proxy.

Transparent web proxy
Si tratta del più comune, usato da molti Internet Service Providers (I.S.P.). Per poter risparmiare sulla banda e per fornire download veloci ai loro clienti, gli ISP fanno uso di proxy per salvarne siti nella cache. Ciò significa che la prima volta che un client carica un sito web questo viene caricato dalla sorgente (origine) e salvato nella memoria del proxy (cache) e questo fino al successivo svuotamento di questa. A partire dalla seconda persona che richiederà quella stessa pagina web, questa pagina sarà caricata dalla cache. Questo permetterà un caricamento piu’ veloce e inoltre permetterà un risparmio di banda disponibile. Tu in quanto utente non hai possibilità di scelta se il tuo I.S.P. usa questo tipo di software. Se lo fa, sei connesso alla rete attraverso un “transparent proxy”, che ti piaccia o no. Questo è anche il motivo per cui questa connessione viene definita anche “forced proxy”. Il sistema è chiuso ad utilizzi esterni. Nessun altro ad eccezione dell’I.S.P. può connettersi ad un “transparent proxy”.

Open proxy
Questi proxy hanno cattiva fama proprio per l’abuso che se ne fa. Un open proxy accetta connessioni da qualsiasi IP e accetterà ogni tipo di connessione. Spesso coloro che ne fanno abuso installano open proxy su macchine di inconsapevoli utilizzatori finali che nemmeno hanno la minima idea dei rischi cui sono sottoposti, quali infezioni di virus o troyans. Di fatto queste persone senza scrupoli li utilizzano per connettersi alla rete nascondendo le loro vere identità, è il caso degli spammers o più direttamente per ciò che ci riguarda, coloro che nel settore delle PTR vogliono nascondere il Paese da cui digitano.

E questo come mi riguarda direttamente?
Nelle PTR, molta pubblicità e a volte le stesse PTR, sono limitate ad alcuni Paesi predefiniti. Alcuni iscritti a volte cercano di iscriversi a questi programmi fingendo di provenire da Paesi consentiti. Molti motori di ricerca per esempio pagano per le ricerche provenienti solo da determinati Paesi. La stessa cosa si verifica con le PTP dove il pagamento degli hit validi dipende spesso dal Paese di origine e ciò fa si che i cheaters (di cui abbiamo parlato in un precedente capitolo) tentino a volte di nascondere la loro provenienza dietro ad un proxy.
Per prevenire ciò, i motori di ricerca e alcune PTP fanno uno scan delle visite ricevute per verificare se viene utilizzato un proxy. Dal momento che molti di loro nemmeno sanno cosa sia di preciso un proxy succede che TUTTI i tipi di proxy possano essere bannati, compresi quelli di tipo “transparent” che invece sono del tutto legali.

La differenza tra un transparant proxy ed un open proxy è facile da stabilire. Entrambi si presentano con due IP quando sottoposti a scan. Nel caso del transparant proxy entrambi gli IP riportano allo stesso I.S.P. Al contrario invece i due IP di coloro che utilizzano un open proxy rimanderanno a due I.S.P. diversi e spesso anche a due Paesi differenti.

 

Guida tradotta da gilbebiz dall'originale Complete Guide To PTR presente sul GetPaidForum. Ultima modifica il 30/12/2007.

 
 Link consigliati  Sondaggi pagati | RicaricaCell
FAQ e Guide Contatti - Disclaimer - Segnala errore/i - Siti amici - Linkaci
Ricarica Gratis Cellulare IoGuadagno.it è contrario alle strutture MLM e piramidali!

 

Le informazioni riportate in questo sito hanno solo valore conoscitivo.
IoGuadagno.it declina qualsiasi responsabilità per la loro eventuale difformità.
Copyright 2001-2007 Maione Antonio - Tutti i diritti sono riservati.
Contenuti, immagini e struttura di questo sito sono tutelati dalla legge sul diritto d'autore.
E' vietata la riproduzione, anche parziale, senza il consenso dell'autore.

Eventuali nomi e marchi esposti su questo sito appartengono ai legittimi proprietari.
Sito compatibile con tutti i principali browser. Risoluzione minima consigliata 800 x 600.

checking site service